Logo Red Bull – significato, storia ed evoluzione

Red Bull can

La storia del logo Red Bull è una confutazione delle parole di Kipling riguardo ai gemelli e al loro incontro. Naturalmente, molti produttori orientali falliscono cercando di entrare nel mercato europeo. Nel caso di Red Bull, tuttavia, l’idea appartiene all’esperto commerciante e imprenditore Dietrich Mateschitz. Questa potrebbe essere la ragione per riuscire a prendere il suo posto sul mercato con Coca Cola e Pepsi che rivaleggiano con l’azienda.

Crea il tuo logo con il Turbologo logo maker. Ci vogliono meno di 5 minuti e non sono necessarie competenze di progettazione.

Crea un logo

Non è chiaro se il mondo ne abbia beneficiato. Da un lato, le bevande energetiche sono dannose e possono causare alcuni gravi problemi di salute. D’altra parte, il logo Red Bull può essere visto vicino ai loghi delle squadre sportive professionali e quando si partecipa ai festival. Le bevande sembrano sostenere gli sport giovanili. Quindi, non si può biasimare il fatto che sia tutto sbagliato. E stiamo per parlarvi di alcune eccellenti mosse e idee di marketing.

Storia del logo Red Bull

Il Twain finale si è incontrato quando Dietrich Mateschitz si è trovato in Thailandia. Lì ha visto operai, autisti e gente comune bere qualcosa di strano. Come si è scoperto, era stimolante e anche piuttosto gustoso. Dietrich si rese subito conto che la gente non aveva mai assaggiato niente del genere prima. E aveva alcuni rapporti con i produttori di bevande. Fu così che venne creata la nuova bevanda frizzante.

Storia del logo Red Bull

Il significato del logo è davvero facile da capire. Inizialmente, la bevanda era per i combattenti di Muay Thai. Un logo dove due tori rossi erano pronti a combattere è tipico della Thailandia. E un sole giallo brillante sorge dietro di loro. E Dietrich ha usato il suo miglior giudizio trasferendo tutte le parti di identità culturale unica con attenzione nel logo Red Bull.

Logo Red Bull

Il logo era completato solo da una scritta “Red Bull” scritta in grassetto in inglese. Era il nome che la bevanda aveva allora in Thailandia. Si dice che Red Bull sia un carattere merch unico. Ma sembra che fosse semplicemente basato sul Futura, dato che solo alcune lettere sono state alterate in modo insignificante.

Evoluzione del logo Red Bull

Nel corso degli anni il marchio non è stato modificato perché è rimasto abbastanza redditizio. Un design originale si è rivelato resistente a grandi cambiamenti. Forse è tutto merito di Mateschitz che è ancora proprietario dell’azienda. E che nessuno interferisca con la sua fortuna. Questo è per il meglio, dato che la Red Bull ha ancora un aspetto esotico e alla moda.

Evoluzione del logo Red Bull

E qui c’è un colpo di scena divertente. All’inizio Mateshitz affidò al suo amico Kastner la creazione dell’immagine. La parte più difficile era fare uno slogan. Con il passare del tempo, Kastner non ha tirato fuori niente di valido. Entrambi gli amici erano sull’orlo della disperazione. E così Mateschitz decise di chiedere aiuto a qualche agenzia di design la mattina dopo. Kastner passò una notte intera a riflettere sulla migliore variazione possibile e alla fine disse “Red Bull ti dà le ali”.

E disegnò anche la lattina. L’obiettivo era impegnativo perché il design era troppo luminoso. Kastner ha scelto uno sfondo blu e argento per rendere il logo Red Bull ancora più evidente. Tuttavia, un focus group considerò il design un fallimento. Ma Mateschitz sapeva che l’idea era un successo e continuò a svilupparla. Grazie a una strategia di marketing attentamente pianificata riuscì a rendere la bevanda estremamente popolare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *