Storia del logo Coca-Cola

Coca-cola logo history illustration

La Coca-Cola è la bevanda più popolare del mondo. A condizione che l’azienda non sia mai stata avara di pubblicità, rimanendo nella mente della gente tutto il giorno. Ecco perché la maggior parte della gente sarebbe d’accordo con l’affermazione. È divertente che molti considerino la Pepsi-Cola come una rivale, anche se non è vero. Entrambe le aziende appartengono agli stessi investitori. Tuttavia, era piuttosto razionale non mettere tutte le uova in un paniere, promuovendo tutte le bevande sotto lo stesso marchio. Questa cosiddetta opposizione dei marchi riconoscibili nel mondo ha portato ancora più fama!

Crea il tuo logo con il Turbologo logo maker. Ci vogliono meno di 5 minuti e non sono necessarie competenze di progettazione.

Crea un logo

Umili inizi

Logo Coca-Cola, 1887

Allora, come è iniziato tutto e come è apparso il logo della Coca-Cola? Il fatto è che tutte le bevande gassate sono legate a Jacob Schweppes. Ricordate la bevanda Schweppes? Tuttavia, stiamo parlando della storia del logo Coca-Cola, non di lui. Indipendentemente dal fatto che l’umanità ha inventato molto tempo prima delle bevande dolci, la Cola è stata inventata molto più tardi, nel 1866, in una piccola vasca nel cortile di Pemberton, che allora era un farmacologo. Il suo amico Frank Robinson, che era un contabile, la assaggiò e propose il nome “Coca-Cola”. Il logo iniziale non era niente di speciale, solo una semplice scritta a macchina, ma presto Frank fece una prova e se ne uscì con un tipo unico e stilizzato per il marchio. E così, un normale contabile divenne colui che disegnò il logo della Coca-Cola, un marchio che sopravviverà al suo creatore e diventerà parte della cultura del 21° secolo.

Logo Coca-Cola, 1890

Il successo della dolce bevanda gassata scoppiò un po’ più tardi, alla fine del XIX secolo. Anche se il significato del logo della Coca-Cola era abbastanza semplice, divenne presto popolare grazie ad Aza Kendler, che comprò la ricetta dalla vedova di Pemberton e mise in piedi una strana campagna di marketing. Aza spedì coupon di cola gratis, oltre a simpatici souvenir raffiguranti il marchio Coca-Cola. La pubblicità fu un successo e la gente desiderava di più di questa bevanda “Deliziosa e rinfrescante”.

Logo sempre evidente

Logo Coca-Cola, 1941

Nonostante la mancanza di cambiamenti drammatici negli ultimi anni, il marchio stava ancora cambiando e accumulando nuovi dettagli. Come sappiamo, il logo non è solo un simbolo colorato su un pacchetto. Il pacchetto stesso può essere un simbolo famoso. C’è stata una cosa importante nella storia del logo della Coca-Cola – una bottiglia speciale e sagomata che è diventata parte del marchio registrato. La Coca-Cola la creò nel 1915 e la bottiglia sagomata divenne nota in tutto il mondo. Fino ad oggi, i titolari dei diritti la guardano attentamente, in modo che nessuno usi la stessa forma, dato che il fondo della bottiglia a 5 punte è diventato un marchio di qualità.

Logo Coca-Cola, 2007

La mossa più efficace e di successo è stata forse non solo l’uso del logo Coca-Cola su competizioni sportive e campionati. La Coca-Cola è riuscita a cooperare con il principale mago dei bambini moderni – Babbo Natale. Si può immediatamente ricordare il suono della campana, la breve melodia e un vecchio dal cuore tenero e dalle guance rosse, che sorseggia una bevanda dolce e fatata, vero? Tutti i bambini sanno cosa beve Babbo Natale.

Bevanda Coca-Cola e Babbo Natale

Uno dei segreti del logo della Coca-Cola è che non si rattrista mai la pubblicità. Numerosi frigoriferi, decorati con un logo luminoso, ombrelloni di caffè sulla spiaggia, tutto questo ci ricorda di comprare qualche bevanda “Deliziosa e rinfrescante”. E molto spesso l’azienda mette a disposizione questi frigoriferi gratuitamente, a condizione che ci sia la Coca-Cola all’interno.

Esperimenti di marketing della Coca-Cola

Evoluzione e storia del logo Coca-cola

Coca-Cola è audace con gli esperimenti. Si sentono sicuri del loro logo e possono farlo sparire! L’azienda segue attentamente tutto quello che succede nel mondo. Per esempio, ci sono molte nazioni diverse nel Vicino Oriente e i vicini spesso si trattano in modo irrispettoso delle loro origini. Cola-Cola ha deciso di ricordare a tutti che un mondo senza varie origini è un mondo senza alcuna differenza, che tutte le persone differiscono solo un po’. È soprattutto per quei paesi che Coca-Cola ha rimosso le sue etichette durante le celebrazioni, al posto delle quali c’erano solo una striscia bianca e una scritta “le etichette sono per le lattine, non per le persone”.

Le etichette sono per le lattine, non per le persone

Coca-Cola e WWF

Ecco un altro esempio. Nei paesi dove ci sono problemi ecologici e di conservazione dell’orso polare, è stata prodotta un’edizione limitata di lattine di Coca-Cola da collezione bianche. La Coca-Cola ha usato l’immagine dell’orso polare nelle sue pubblicità e nei suoi souvenir, e ora è arrivato il momento di prestargli una vera attenzione. Alla fine, l’azienda ha attirato molti fondi al WWF.

WWF e Coca-Cola

Condividere una Coca Cola

Nel caso in cui queste campagne di marketing non fossero così famose, siete sicuri di conoscere “Share a Coke”. Il logo su una lattina è stato cambiato in un nome. Ma chi è quell’uomo, abbastanza degno di essere menzionato su una lattina di bevanda popolare? Siamo tutti noi. Numerosi nomi sono stati stampati sulle lattine e questo ha sollecitato l’interesse e il desiderio di avere la propria Coca-Cola. Un’attività enorme, che ha portato un altro successo alla compagnia.

Condividere una Coca Cola

Impressionante, vero? Non tutte le aziende possono giocare con il loro logo in questo modo, quindi il marchio Coca-Cola è così potente da poterselo permettere. C’erano numerose bevande gassate sul mercato dal 19° secolo, ma nessuna di esse può vantare una tale popolarità come la Coca-Cola. Pensateci, forse un logo interessante non era l’ultima cosa per ottenere un tale successo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *