Significato del logo e del simbolo Xbox – storia ed evoluzione

XBOX logo cover

È risaputo che i giochi per computer hanno superato di gran lunga il livello di “giochi infantili”. Sia i clienti che gli sviluppatori investono grandi quantità di denaro. Di conseguenza, una console sviluppata da Microsoft è un nemico formidabile per qualsiasi altra console. E un logo Xbox è ben noto al di fuori della cerchia dei giocatori. Oggi vi diremo come è stata creata una delle console più popolari, e anche la sua immagine.

Crea il tuo logo con il Turbologo logo maker. Ci vogliono meno di 5 minuti e non sono necessarie competenze di progettazione.

Crea un logo

Inizio approssimativo

La storia del logo Xbox inizia negli anni 2000, quando un team di professionisti Microsoft ha deciso di entrare nel business dei giochi. Vogliono opporsi ai mega giganti del gioco e guidare l’industria. Vale la pena ricordare che senza il supporto di Bill Gates sarebbe stato impossibile. E anche avendolo stavano avendo difficoltà a sviluppare qualcosa di degno.

Storia del logo XBOX

La console doveva possedere molte altre funzioni insieme ai videogiochi. La console doveva essere più veloce e più facile da gestire di un normale PC. E avevano anche intenzione di superare tutti i rivali. Il prototipo della console fu assemblato con pezzi di ricambio di computer Dell. E la chiamarono “DirectX Box”. Tuttavia, come molti altri nomi lunghi fu abbreviato in “XBox”. C’erano altri nomi, come “Xenon” o “NextBox”, ma ai marketer di Microsoft non piacevano. Avendo chiesto alla gente comune per le strade il nome “XBox” fu finalmente autorizzato.

Allora, com’era il logo “XBox” originale? Beh, era basato sulla scritta “XBox”, che era scritta con un carattere futuristico verde acido. Il logo doveva simboleggiare le nuove tecnologie che presto avrebbero cambiato il mondo.

Alterazione del logo XBox

XBOX logo

L’etichetta iniziale fu presto modificata. Decisero di aggiungere un elemento grafico, una “X” stilizzata, disegnata per assomigliare a un abisso. E così fu rappresentata al pubblico. Quando la console fu pronta per la vendita, Bill Gates in persona si mise a pubblicizzarla. Fece la presentazione accompagnato da Dwayne “The Rock” Johnson. Microsoft ha speso tonnellate di denaro per condurre una campagna di marketing senza intoppi. La presentazione ebbe luogo a Las Vegas nel 2001. Indipendentemente dal fatto che la console non soddisfaceva del tutto le aspettative dei giocatori, e che i marketer di Microsoft non si vantavano di nulla, fu comunque raggiunto un successo commerciale. La console andava a ruba, nonostante il suo prezzo più alto di quello dei rivali.

Logo Xbox 360

xbox 360 logo

La seconda console Microsoft è stata inventata nel 2005. La “XBox” 360 non fu semplicemente messa sul mercato, ma fu solennemente lanciata. Elijah Wood faceva una presentazione su MTV accompagnato dai Killers. E anche il marchio stesso fu modificato.

Il logo di Xbox 360 era molto simile al suo predecessore, ma era dotato di un componente grafico migliorato. La voragine fu posta in una sfera. I loghi potevano essere volumetrici allora. Il logo rimase invariato fino al 2010, quando la sfera fu colorata con una tonalità di grigio più brillante.

Logo Xbox one

Logo XBOX one

La console precedente ha dovuto farsi da parte perché la sua nuova modifica è stata assemblata nel 2013. Tutto diventa obsoleto velocemente nell’industria dell’hardware di gioco. Tuttavia, anche l’industria del design si sviluppa e i loghi 3D sono stati rimossi. Questo è il motivo per cui il nuovo logo Xbox one è stato progettato piatto, anche se non sono seguiti altri cambiamenti considerevoli. Alcuni specialisti suggeriscono che il design del logo Xbox è stato influenzato dal design di Windows, dato che la forma della “X” è abbastanza simile al logo di Windows. Qualunque sia il caso, la console ha preso il suo giusto posto sul mercato. Nessuno sa cosa riserva il futuro, ma molti fan hanno già ricordato il logo per gli anni a venire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *