La storia del logo Apple

Processo di progettazione del logo Apple

Il logo è un’immagine grafica usata dalle organizzazioni commerciali per attirare l’attenzione dei clienti. Ogni azienda cerca di creare il suo segno unico, ma, sfortunatamente, non tutte ci riescono con successo. La famosa mela mezza mangiata, logo del più grande produttore di computer, telefoni e software del mondo, è nella top 5 degli emblemi più riconoscibili al mondo. La storia del logo Apple mostra quanti cambiamenti ha subito.

Crea il tuo logo con il Turbologo logo maker. Ci vogliono meno di 5 minuti e non sono necessarie competenze di progettazione.

Crea un logo

Qualche parola sull’azienda

Il 1° aprile 1976 è la data ufficiale della fondazione di Apple. I fondatori erano tre: Steve Jobs, Ronald Wayne e Steve Wozniak. Questi tre amici che riuscirono a costruire un PC con processore MOS Technology 6502 e a vendere diversi prototipi, ottennero un finanziamento e registrarono la loro azienda.

In principio era Newton e la mela

Primo logo di Apple
Ronald Wayne

Ronald Wayne fu l’autore del logo della nuova azienda. Lasciò la compagnia dopo due settimane dalla sua fondazione vendendo la sua quota del 10% per 800 dollari. Avendo deciso che l’impresa degli amici era un fallimento, ha perso miliardi. Se supponiamo che il prezzo delle azioni Apple triplichi, il possibile profitto di Wayne potrebbe raggiungere i 100 miliardi di dollari.

Il logo disegnato da Ronald non assomigliava al famosissimo logo Apple. L’immagine creata da Wayne era più un’opera d’arte in miniatura. Raffigurava Isaac Newton seduto sotto un albero gigante da cui cadeva una mela. Quando si ingrandisce, si può vedere una frase sul bordo “Newton… Una mente sempre in viaggio attraverso strani mari di pensiero… Da solo”. È una citazione da Il Preludio, una poesia di William Wordsworth.

Come è nato il logo della “mela mezza mangiata

Secondo logo Apple
Rob Janoff

Anche se l’emblema creato da Ronald era unico e aveva un significato, non era adatto a scopi commerciali. L’azienda usò l’immagine di Wayne come logo per quasi un anno. Poi Steve Jobs decise di ricorrere ai servizi di un professionista. La scelta cadde su Rob Janoff.

Jobs ha imposto i seguenti requisiti al futuro logo dell’azienda. Dovrebbe essere:

  • Semplice
  • Moderno
  • Riconoscibile

In una settimana il designer ha presentato il progetto finito al cliente: una mela multicolore con un morso. Nel processo di sviluppo del logo, Janoff comprò delle mele in un negozio vicino, le mise su un piatto a casa e fece diversi schizzi cercando di eliminare i dettagli inutili. Decise di disegnare la mela con un morso per una scala in modo che la gente capisse che si trattava di una mela, non di un altro frutto o bacca.

Voci e speculazioni

Il logo colorato di Apple ha dato origine a voci e speculazioni sul fatto che l’azienda sostenesse i membri delle minoranze sessuali. Generalmente sostenendo la comunità LGBT l’azienda non intendeva dimostrarlo con il logo. Se gli omosessuali hanno scelto l’arcobaleno come segno, non aveva nulla a che fare con il logo Apple multicolore. Rob aveva creato l’icona molto prima di questi eventi.

Coloro che amano discernere significati nascosti in ogni cosa hanno affermato che la mela a strisce arcobaleno è un omaggio all’inglese Alan Turing, famoso matematico e criptologo.

Alan cercò di combattere il fascismo usando le sue conoscenze e abilità, decifrando i codici delle organizzazioni segrete. Quando la seconda guerra mondiale finì, Turing fu coinvolto nella ricerca sull’intelligenza artificiale. Ma il suo lavoro scientifico non salvò Alan da una condanna penale per omosessualità. Lo scienziato dovette fare una scelta difficile: due anni di prigione o una terapia ormonale. Oltre a questo ad Alan fu impedito di fare crittografia. Alla fine, Turing adottò uno stile di vita molto solitario. All’età di 41 anni, si suicidò mordendo una mela avvelenata.

Perché la mela era colorata

Computer Apple colorati

Il designer del logo Apple invita a non cercare significati nascosti nella combinazione di colori del logo. Rob sostiene che il logo che ha sviluppato riflette la sfera di attività dell’azienda. Apple produceva PC con monitor a colori, ecco perché la mela era colorata. Un display di quel tempo poteva generare sei colori. Il confronto tra il logo della mela e l’arcobaleno è irrilevante perché l’arcobaleno è composto da sette colori, non sei. Il verde era il colore principale per Janoff, voleva che lo fosse in primo luogo. La disposizione degli altri colori era casuale.

Da colorato a monocromatico

apple logo

La mela colorata ha attirato i clienti verso i prodotti Apple per 22 anni. L’azienda ha subito una serie di cambiamenti durante questo periodo.

I problemi iniziarono negli anni ’80. Prima il fallimento del progetto Apple III, poi l’incidente aereo in cui Wozniak rimase ferito. Avendo difficoltà a guidare l’azienda da solo Jobs chiese a John Sculley di unirsi a lui. Ma c’erano sempre più attriti tra i due CEO. Steve era estremamente in ansia per i problemi dell’azienda. Anche se nel 1985 Jobs e Wozniak ricevettero delle medaglie per il contributo al progresso tecnologico, Steve decise di lasciare l’azienda. Cosa che fece nello stesso 1985. Tornò solo 13 anni dopo. A quel tempo l’azienda era in uno stato miserabile. I problemi finanziari erano così gravi che i concorrenti gli consigliarono ripetutamente di dichiarare bancarotta.

Solo un miracolo poteva salvare l’azienda. Il design dell’iMac G3 fu un miracolo. Johnathan Ive fu l’autore di questo design. Il case del computer che ha creato ha reso i personal computer simili a lecca-lecca. Con questa invenzione, il designer industriale salvò l’azienda dalla rovina finanziaria. Una serie di nuovi personal computer all-in-one costituì la base per sviluppare una linea di desktop consumer. Questo computer desktop compatto aveva tutte le specifiche necessarie per un lavoro senza interruzioni. L’iMac aveva una web-camera e l’opzione della rete wireless. Per usarlo bisognava collegare la tastiera e il mouse inclusi nel pacchetto di base. Il computer veniva fornito con un controllo remoto per operare con i file multimediali.

Il nuovo computer era sempre più popolare tra gli utenti. I PC dal design insolito divennero un attributo integrale dei personaggi di film e spettacoli televisivi. iMac 3 che combinava un bel design e capacità tecniche divenne noto in tutto il mondo. La quantità di attenzione che il nuovo prodotto attraeva fece decidere ai dirigenti dell’azienda di sostituire il logo colorato che sembrava strano sul computer colorato. Nel 1998 fu presa la decisione di usare la versione monocromatica della mela invece di quella multicolore. Questo cambiamento aggiunge originalità al logo Apple.

Cosa ci dice la mela monocromatica? L’evoluzione del logo Apple mostra che l’azienda è maturata. Ha attraversato momenti difficili ed è riuscita ad andare avanti. Apple continua a svilupparsi e a rendere felici i suoi fan creando nuovi prodotti.

Apprezzamento per il successo del logo

Vale la pena menzionare che Apple non ha davvero riconosciuto il contributo di Rob Janoff. Grazie al suo lavoro i prodotti Apple sono riconosciuti in tutto il mondo. Ma Jobs ha dimenticato la persona che ha creato il “volto” del suo bambino. Avendo un enorme reddito annuo poteva distinguere il designer come ha fatto, per esempio, Phillip Knight, il fondatore della Nike. L’azienda ha ringraziato la designer del suo logo facendola diventare azionista e regalandole un anello di diamanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *