La storia e la storia dietro il logo Lamborghini

Lamborghini logo cover

Un destriero in un logo dici? È troppo ovvio! Sia la Porsche che la Ferrari ce l’hanno. E che ne dite di un toro? E un bue qualsiasi, ma un toro dorato e furioso, che si trova sopra uno scudo nero. C’è solo una e unica azienda con un logo del genere. Il logo Lamborghini mostra aggressività, velocità, talento impetuoso e alte tecnologie. E anche la Ferrari è legata alla Lamborghini. In che modo? Scopriamolo.

Crea il tuo logo con il Turbologo logo maker. Ci vogliono meno di 5 minuti e non sono necessarie competenze di progettazione.

Crea un logo

Storia del logo Lamborghini

Primo logo Lamborghini

Si dice che non esisterebbe la Lamborghini senza la Ferrari. Ma perché? La leggenda vuole che un produttore di trattori di successo, Ferruccio Lamborghini, abbia deciso di comprare un’auto. E la creazione della Ferrari non lo impressionò del tutto. L’aveva restituita due volte, indicando dei difetti da correggere, prima di decidere di realizzare lui stesso un’auto come si deve. Un’aspirazione ambiziosa! E nemmeno un po’ meno riuscita. E le auto Lamborghini seguono alla lettera l’esempio del loro creatore. Ambiziose, aggressive e affidabili.

Prima auto Lamborghini

Come fu creato il primo logo della Lamborghini? Ferruccio ammirava i tori, considerandoli l’incarnazione della forza, del potere e dell’energia. E anche il suo segno zodiacale era il Toro. Di conseguenza, il toro è diventato il simbolo della Lamborghini. Ferruccio smontò la sua Ferrari, la analizzò attentamente e si rese conto di essere in grado di creare qualcosa di altrettanto sviluppato o addirittura migliore. Lo stesso trucco l’ha applicato al suo logo. Sembra che abbia preso l’idea originale della Ferrari, sostituendo il destriero con il toro. Ha anche scambiato i colori oro e nero. Questo è il modo in cui il logo Lamborghini è stato creato e non ci sono significati nascosti in esso. È solo quello che si vede. A differenza di altri italiani non ha messo i colori della bandiera italiana nel suo logo. I colori del suo logo sottolineano lo status sociale e la forza. L’emblema ha un aspetto prestigioso ed elegante, proprio come dovrebbe essere l’emblema di una supercar.

Evoluzione del logo Lamborghini

Dopo la morte di Lamborghini, l’azienda è stata venduta molte volte. Tutti gli acquirenti hanno però apprezzato il logo. Anche ora sembra esattamente come l’ha disegnato il suo creatore. E i tori non sono solo per il logo. Molti nomi di modelli di supercar sono legati a loro in un modo o nell’altro. Uno dei motivi è che Lamborghini ammirava le corride.

Storia del logo Lamborghini

Uno dei modelli più popolari si chiama Miura. È anche il nome della prima super-car della storia. Il nome è legato a una posizione a Siviglia, dove era un rifugio di toro. Ed ecco un altro esempio. Uno dei modelli più popolari si chiama Lamborghini Diablo. La sua velocità massima è di 325 km/h. E non ha nulla a che fare con l’aldilà. L’auto prende il nome da un toro che ha combattuto matador per diverse ore.

Lamborghini oggi

Lamborghini auto 2019

Oggi ci sono alcuni modelli che portano il nome di tori. E tutti questi portano il logo Lamborghini come marchio di qualità. Murcielago è un toro che ha resistito a 24 combattimenti. Tutti i nomi sono una sintesi della resistenza e della potenza delle auto Lamborghini. Anche gli anni sfortunati e una serie di rivendite non hanno potuto rompere lo spirito dell’azienda.

Lamborghini logo

Oggi Lamborghini è uno dei marchi più famosi. È la Lamboghini che si può vedere su un poster nelle camere degli adolescenti. Tutto questo grazie all’indomito toro, che è diventato un simbolo di potenza e libertà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *