I 9 tipi di logo e come usarli nel design

loghi famosi

Un logo è un simbolo che illustra l’immagine dell’azienda ed è uno dei modi principali per differenziarsi dai concorrenti. A cosa bisogna pensare prima di creare un logo? La prima cosa da fare è scegliere il tipo di logo.

Crea il tuo logo con il Turbologo logo maker. Ci vogliono meno di 5 minuti e non sono necessarie competenze di progettazione.

Crea un logo

Anche se tutti usano la stessa combinazione di immagini e tipografia, ogni logo dà al tuo marchio una sensazione individuale. Il tuo logo sarà la prima cosa che vedranno i nuovi clienti. Assicurati che sia perfetto. Come scegliere il tipo di logo giusto per la tua azienda? Questi sono i 10 tipi di logo che dovresti conoscere:

1. Marchi o logotipi loghi

loghi di testo

Un wordmark è simile a un lettermark. È un logo basato sul carattere che si concentra solo sul nome dell’azienda. Questi sono anche chiamati logotipi. Questo tipo di design di logo è adatto alle aziende con nomi unici e memorabili. Poiché il nome dell’azienda è distintivo, può essere facilmente riconosciuto dai consumatori se combinato con una buona tipografia. I loghi Wordmark devono riflettere accuratamente il servizio o il prodotto offerto dall’azienda.

I loghi Wordmark includono Think Visa, Coca-Cola e Think Visa. Probabilmente hai visto i loro loghi conosciuti in tutto il mondo. Come il primo tipo, questo ti farà pensare attentamente al carattere e ai colori. Nota: il carattere dovrebbe illustrare l’idea principale dell’azienda ed essere facilmente leggibile. I marchi di moda, per esempio, tendono a usare font eleganti che danno una sensazione di alta gamma. Tuttavia, le agenzie legali e governative tendono ad attenersi a testi più tradizionali e sicuri.

Suggerimenti su come creare un logo wordmark

Se sei una nuova azienda o hai pochi seguaci, sii prudente. Anche se un marchio può essere un segno distintivo per le aziende che sono considerate iconiche, è importante stabilire abbastanza riconoscimento per lasciare il segno. Il tuo logo potrebbe non trasmettere abbastanza informazioni sulla tua azienda al tuo pubblico di riferimento e fargli perdere interesse nel tuo marchio.

2. Loghi monografici o lettermarks

Segnaposti (acronimi)

I loghi monogramma possono anche essere chiamati loghi lettermark. Questi loghi sono tipicamente composti da lettere che rappresentano le iniziali del marchio. I loghi monogramma sono ottimi per le aziende che vogliono usare le loro iniziali per identificarsi ai clienti. I loghi monogramma sono ottimi per le aziende con nomi lunghi. Questi loghi possono essere molto semplici ma efficaci. Il logo è composto solo dalle iniziali. Pertanto, l’azienda deve assicurarsi di utilizzare un carattere chiaro che sia leggibile e facile da leggere.

La semplicità è la chiave per un marchio. Se un’azienda ha un nome lungo, un logo lettermark può essere usato per semplificare il marchio. È molto più facile ricordare la National Aeronautics and Space Administration che dire “NASA”.

Il focus del logo è sulle iniziali. Dovremmo notare canali televisivi come CNN, ABC o HBO. Questi nomi stanno bene nell’angolo di uno schermo televisivo. Quando si progetta un logo di questo tipo, è necessario prestare attenzione al tipo di carattere che si sceglie. Deve essere facilmente leggibile e corrispondere all’immagine dell’azienda.

Se non hai un’attività consolidata, potresti voler includere il tuo nome completo sotto il logo per far sapere alla gente chi sei.

Suggerimenti su come creare un logo monogramma

Impara a conoscere i tuoi caratteri. Dovresti usare la semplicità del tuo logo a tuo vantaggio. Tuttavia, non rimanere bloccato con disegni di logo noiosi o dimenticabili.

Potresti anche considerare di imprimere il nome completo della tua azienda sotto il tuo logo sui materiali di branding, come i biglietti da visita o le pagine di destinazione. Questo permetterà alle persone di associare il tuo logo monogramma al nome della tua azienda.

3. Loghi a forma di lettera

Questi loghi sono versioni minimaliste di loghi monogramma. Questi loghi sono anche chiamati loghi di lettere. Questi marchi devono essere sia belli che audaci per catturare l’attenzione. Può essere difficile vedere una sola lettera come rappresentante del tuo marchio.

Il logo a forma di lettera deve essere facilmente leggibile. Una volta che le persone vedono il tuo logo a forma di lettera, ricorderanno immediatamente il nome del marchio.

Suggerimenti su come creare un logo letterform

Questi loghi hanno solo una lettera. Il design è essenziale. Se il logo non è memorabile è inutile. Potrebbe avere un carattere audace, uno sfondo drammatico o una combinazione di colori interessante – qualsiasi cosa che faccia risaltare la lettera sulla pagina e risuoni.

Assicurati che il carattere usato sia facilmente leggibile. Anche se il tuo logo contiene solo una lettera, la gente dovrebbe essere in grado di leggerlo.

Usare un wordmark, un lettermark o un letterform logos:

  • Scegli un tipo di lettermark Se il tuo business ha un nome lungo. Il tuo logo sarà più semplice se riesci a condensare il nome della tua azienda in sole iniziali. I clienti avranno anche un tempo più facile per ricordare e il logo della tua azienda.
  • I loghi lettermark e wordmark possono essere facilmente replicati nei materiali di marketing e nel branding, rendendoli opzioni altamente adattabili a un business in sviluppo.
  • Se hai un nome di business unico che i clienti ricorderanno, un logo Watermaker è una grande idea. Il tuo marchio sarà più memorabile se il tuo nome è in un font ben disegnato.
  • Se sei una nuova azienda e hai bisogno di far conoscere il tuo nome, il logo Watermark è un’ottima decisione. Tuttavia, assicurati che il nome sia abbastanza conciso per massimizzare il design. Nomi troppo lunghi possono far sembrare il tuo business disordinato.
  • I loghi Letterform devono essere sorprendenti, attraenti e comunicare un messaggio chiaro sul marchio. Questo tipo di logo può essere facilmente adattato su biglietti da visita, banner e brochure.

4. Marchi pittorici o simboli di logo

Loghi di simboli

I marchi pittorici sono un logo che si basa su un’icona o un grafico. A volte conosciuto come simbolo del logo o marchio. Questa è l’immagine più comune che si associa alla parola “logo”, incluso il logo Apple, l’uccello di Twitter e l’occhio di bue di Target. Questi loghi sono così iconici e conosciuti che possono essere facilmente identificati da chiunque li veda. I veri marchi sono solo immagini. È un tipo di logo semplice che può essere difficile da usare per le nuove aziende o per le persone con un debole riconoscimento del marchio.

Quando si sceglie un’immagine per il proprio marchio pittorico, la cosa più importante a cui pensare è quale usare. Le implicazioni più grandi dell’immagine che scegliete dovrebbero essere considerate. Vuoi usare il tuo nome, come ha fatto John Deere con il suo logo del cervo? State cercando di creare un significato più profondo? Le aziende dovrebbero scegliere con attenzione quando scelgono i marchi perché saranno usati a tutti i livelli e in tutte le occasioni. Un simbolo potrebbe avere un significato più profondo, o scatenare un’emozione sul prodotto.

Suggerimenti su come creare un logo basato su un simbolo

Se sei una nuova azienda o hai pochi seguaci, sii prudente. Anche se un marchio può essere un segno distintivo per le aziende che sono considerate iconiche, è importante stabilire abbastanza riconoscimento per far risaltare il tuo marchio. Il tuo logo potrebbe non trasmettere abbastanza informazioni sulla tua azienda al tuo pubblico di riferimento e fargli perdere interesse nel tuo marchio.

Tenete a mente, tuttavia, che il vostro logo potrebbe travisare la vostra linea di prodotti se avete intenzione di espanderla per includere una varietà di prodotti.

5. Loghi astratti

Loghi famosi astratti

I loghi astratti spesso contengono immagini e forme geometriche astratte. Questi loghi sono unici e lasciano un’impressione duratura sul cliente. Il logo non deve essere necessariamente una forma specifica. Ci sono molte opzioni creative. Un logo astratto è unico e trasmette l’intera idea di business. Nike è un grande esempio. Denota libertà, movimento e mobilità. Pepsi e Adidas sono altri due esempi di loghi astratti.

Un marchio astratto ha il vantaggio di poter comunicare ciò che la tua azienda fa simbolicamente senza dover fare affidamento su immagini specifiche. Puoi assegnare un significato al tuo marchio attraverso il colore e la forma.

Suggerimenti su come creare un logo astratto

È importante raffinare il design del tuo logo finché non trasmette al mondo il messaggio desiderato. Quando si progetta un logo astratto, l’attenzione ai dettagli è essenziale. Non vuoi che il tuo messaggio sia frainteso da un design di logo troppo poco chiaro o difficile da capire. Si può facilmente ricordare il logo Nike.

Un logo troppo dettagliato potrebbe non avere il giusto aspetto quando viene stampato a diverse risoluzioni.

6. Mascotte

Loghi con carattere

I loghi mascotte presentano un personaggio illustrato. Il logo della mascotte può essere colorato, cartoonesco o divertente.

Suggerimenti su come creare un logo di mascotte

Il personaggio è spesso cartoonesco e umoristico. Le mascotte sono i portavoce del marchio. Questo logo è popolare tra i bambini e le loro famiglie. Per attirare l’attenzione sul loro prodotto in luoghi pubblici, le aziende spesso si vestono come il logo della mascotte. Esempi di loghi mascotte includono il colonnello di KFC e l’uomo Kool-Aid. Le aziende dovrebbero adattare i loghi a tutti i materiali di marketing.

Le mascotte sono semplicemente personaggi che rappresentano la tua azienda. Puoi pensare a loro come ai tuoi ambasciatori. Alcune delle mascotte più famose sono il Kool-Aid Man e il Colonnello di KFC, così come il signor Peanut di Planter. Le mascotte possono essere un ottimo modo per promuovere un’atmosfera positiva e fare appello ai bambini e alle famiglie. Immaginate tutte le mascotte che partecipano agli eventi sportivi, e come tirano fuori il meglio dalla folla coinvolgendola!

Usare un simbolo, un’immagine e loghi astratti

  • Il commercio globale può essere fatto anche usando marchi astratti e pittorici, anche se il nome di un’azienda non è facilmente traducibile.
  • Può essere difficile usare un marchio pittorico da solo. Anche se è più efficace se il tuo marchio è già stabilito, questa non è una regola ferrea. Se il nome del tuo business è troppo lungo, puoi usare i marchi per comunicare graficamente cosa fa il tuo business. Possono anche essere usati per trasmettere un’idea o un’emozione.
  • Se si aspetta cambiamenti futuri al suo modello di business, un marchio pittorico potrebbe non essere la scelta migliore. Anche se inizialmente potreste vendere pizze, il vostro logo potrebbe includere l’immagine di una pizza. Ma cosa succede se volete iniziare a vendere hamburger o panini?
  • Se vuoi fare appello ai bambini e alle famiglie, considera la creazione di una mascotte. Una mascotte può essere un buon strumento sia per il social media marketing che per eventi di marketing nel mondo reale. A chi non piacerebbe farsi una foto con il Pillsbury Doughboy!
  • Una mascotte è solo una componente di un logo o di un marchio di successo. Potresti non essere in grado di usarla in tutti i tuoi materiali di marketing. Un biglietto da visita potrebbe non essere in grado di stampare un’illustrazione dettagliata, per esempio. Considera il marchio combinato, che è il tipo successivo qui sotto.

7. Il marchio di combinazione

Logo combinato

I loghi di marchi combinati, come suggerisce il nome, consistono in un logo combinato con un logo basato su un’immagine e un logo a caratteri tipografici. Le aziende di solito mettono il testo e l’immagine uno accanto all’altro o li sovrappongono. I marchi combinati possono essere usati per identificare un marchio. La combinazione di testo e immagini è molto distinta. I marchi combinati sono facili da marchiare.

È meglio iniziare con gli esempi più famosi: Burger King e McDonald’s. In questo caso, un marchio denominativo e un simbolo o un’immagine grafica lavorano insieme, massimizzando e aggiungendo l’effetto dell’uno all’altro. Le aziende a volte omettono il wordmark, come quando fanno i biglietti da visita, il che è assolutamente un vantaggio, perché è abbastanza impegnativo progettare un logo che sia bello su tutto: biglietti da visita, siti web e banner enormi.

Suggerimenti su come creare un logo combinato

La gente assocerà il tuo nome al marchio combinato non appena lo vedrà. Potresti essere in grado, in futuro, di contare solo su un simbolo per il tuo logo e non dover sempre includere il tuo nome. Questi loghi sono più facili da marchiare perché combinano un testo e un simbolo, creando un’immagine unica.

Essere versatile non deve essere noioso. Identifica il modo in cui vuoi che il tuo simbolo e il tuo nome interagiscano, e poi progetta il tuo logo con cura.

8. Emblemi

Emblemi

Questi loghi sono i più comuni. Questi loghi sono ancora molto richiesti. Un logo emblema è un simbolo o un’icona che include sigilli, stemmi e distintivi. I loghi emblema sono la scelta migliore per college, scuole, agenzie governative e l’industria automobilistica.

Sono meno flessibili di altri tipi di logo a causa della loro tendenza a un maggiore dettaglio e del fatto che il simbolo e il nome sono strettamente intrecciati. Sarà difficile riprodurre un disegno intricato di un emblema attraverso il marchio. Un emblema molto elaborato potrebbe rimpicciolirsi troppo per essere letto sui biglietti da visita. Se hai intenzione di ricamare questo tipo di logo su cappelli e camicie, dovrai assicurarti che sia semplice.

Suggerimenti su come creare un emblema

Ricordati di considerare la scalabilità quando disegni il tuo emblema. Questi loghi sono più complessi e potrebbero non essere così attraenti quando vengono ridimensionati.

Gli emblemi inoltre non offrono la stessa flessibilità dei marchi combinati standard, quindi assicurati di essere sicuro al 100% del tuo design prima di inviarlo al mondo.

Usare un logo emblema o un marchio combinato:

  • Un marchio combinato può essere una grande scelta per qualsiasi business. Si tratta di un logo versatile e altamente distintivo che è molto popolare tra le aziende famose.
  • Mentre il look classico di un emblema può essere preferito da molte scuole e agenzie pubbliche, può anche essere usato per servire molto bene qualsiasi business privato, in particolare quelli nell’industria alimentare o delle bevande. Fai attenzione ai dettagli.

9. Marchi dinamici

Il logo del marchio dinamico può essere adattato a vari contesti. Non hanno una combinazione uniforme di font-colore-testo. Possono cambiare a seconda dei materiali di branding che usiamo per rappresentarli. Questi loghi possono essere creativi o semplici come si vuole, e le possibilità sono infinite. Possiamo scegliere stili diversi a seconda della piattaforma di marketing che usiamo, come blog, social media e siti web.

Suggerimenti su come creare un logo dinamico

Il potere di associazione del tuo logo è importante. Il tuo logo può essere associato a colori e forme da alcuni dei tuoi seguaci. Tuttavia, se il tuo logo è statico, potrebbe non avere lo stesso impatto di uno che è cambiato. Mantieni il tuo logo coerente e sii consapevole di ogni cambiamento.

Parole finali

Quindi, abbiamo esaminato brevemente i nove tipi di logo. Dopo aver preso una decisione su quale ti piace di più, sarà il momento di iniziare a progettare e, in seguito, ad usarlo.

La vostra immaginazione è il vostro unico limite quando si tratta di scegliere un logo per il vostro marchio. Puoi creare molti loghi diversi usando Turbologo logo maker. Ci sono migliaia di loghi disponibili per diversi settori. Puoi scegliere i loghi che ti piacciono di più: wordmark, letterforms e logotypes. Prendi nota di ogni logo che ti piace. Il messaggio che il tuo logo dovrebbe trasmettere al tuo pubblico è quello che devi considerare prima di prendere una decisione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *